La rubrica che vi porterà a conoscere la magia di questo paese.

Parleremo di storia, bellezze naturali, tradizioni e cultura di questo popolo e molto altro… siete pronti per questo viaggio virtuale che faremo insieme ?



Ma dov’è il Malawi? Non l’ho mai sentito nominare.
Ho sentito molte volte questa frase, quindi, per cominciare il nostro viaggio con il piede giusto, diamo uno sguardo generale al paese che esploreremo in ogni suo piccolo dettaglio con questa rubrica. 
Il Malawi è un piccolo stato dell’Africa sudorientale, circondato da stati più conosciuti, quali Mozambico, Tanzania e Zambia. Non ha sbocchi sul mare ma possiede il terzo lago più grande dell’Africa: il lago Malawi,
situato nella Grande Rift Valley.
E’ diviso in tre regioni (Nord, Centro e Sud).
Trovandosi al di sotto dell’equatore, le stagioni sono invertite rispetto alle nostre: durante la nostra estate, da loro è inverno, una stagione piuttosto arida, ma decisamente più calda della nostra; quindi quando da noi è inverno, per loro è estate, la stagione delle piogge, durante la quale il paese diventa meravigliosamente verde. Malawi deriva dal termine “Maravi”, il nome di una popolazione Bantù che emigrò dal sud del Congo intorno al 1400 e significa “Flaming waters”, letteralmente “acque fiammeggianti”.
Il Malawi è uno dei 10 paesi più poveri del mondo, non sono presenti risorse minerarie e petrolifere, l’economia è basata sull’agricoltura, specialmente di tabacco, tè e zucchero, e fortemente legata all’esportazione di questi prodotti.  

Link: https://www.britannica.com/place/Malawi

MALAWI

Scopriamolo insieme…



Ma dov’è il Malawi? Non l’ho mai sentito nominare.
Ho sentito molte volte questa frase, quindi, per cominciare il nostro viaggio con il piede giusto, diamo uno sguardo generale al paese che esploreremo in ogni suo piccolo dettaglio con questa rubrica. 
Il Malawi è un piccolo stato dell’Africa sudorientale, circondato da stati più conosciuti, quali Mozambico, Tanzania e Zambia. Non ha sbocchi sul mare ma possiede il terzo lago più grande dell’Africa: il lago Malawi,
situato nella Grande Rift Valley.
E’ diviso in tre regioni (Nord, Centro e Sud).
Trovandosi al di sotto dell’equatore, le stagioni sono invertite rispetto alle nostre: durante la nostra estate, da loro è inverno, una stagione piuttosto arida, ma decisamente più calda della nostra; quindi quando da noi è inverno, per loro è estate, la stagione delle piogge, durante la quale il paese diventa meravigliosamente verde. Malawi deriva dal termine “Maravi”, il nome di una popolazione Bantù che emigrò dal sud del Congo intorno al 1400 e significa “Flaming waters”, letteralmente “acque fiammeggianti”.
Il Malawi è uno dei 10 paesi più poveri del mondo, non sono presenti risorse minerarie e petrolifere, l’economia è basata sull’agricoltura, specialmente di tabacco, tè e zucchero, e fortemente legata all’esportazione di questi prodotti.  

Link: https://www.britannica.com/place/Malawi

Un imponente massiccio, il Monte Mulanje si erge per 3000 m sopra le pianure circostanti in uno degli scenari più impressionanti del Malawi.
E’ conosciuta come ‘l’Isola nel Cielo’ dagli abitanti del luogo, e in un giorno di nebbia è facile capire perché. Quando la foschia si alza, avviluppa la montagna, lasciando fuori solo la cima che sembra galleggiare
in alto sopra il terreno.
La montagna ospita una serie di specie di animali diversi, compresi le piccole antilopi saltarupe e gli impertinenti cercopitechi verdi. L’avifauna anche è molto abbondante, si possono osservare gheppi,
corvi collobianco, aquile nere e poiane.
I dintorni della montagna abbondano di piantagioni di tè, un’industria che al momento è fiorente nella zona.

Dal 2020 stiamo lavorando con un Lodge locale per dare vita alla nostra seconda accademia, dove speriamo di poter dare vita al nostro secondo progetto nel sud del Malawi.
L’allenatore Geoffrey è già stato selezionato,
e i giovani ragazzi si stanno allenando per le future selezioni che li renderanno
parte delle prossime borse di studio.
E’ un onore per noi essere sentirci parte di questa comunità e vedere i continui risultati che i nostri bambini stanno portando avanti.

Speriamo di aggiornarvi presto.
RUN WITH US, WE NEVER STOP

 
 

MULANJE

La nostra prossima seconda casa…

Un imponente massiccio, il Monte Mulanje si erge per 3000 m sopra le pianure circostanti in uno degli scenari più impressionanti del Malawi.
E’ conosciuta come ‘l’Isola nel Cielo’ dagli abitanti del luogo, e in un giorno di nebbia è facile capire perché. Quando la foschia si alza, avviluppa la montagna, lasciando fuori solo la cima che sembra galleggiare
in alto sopra il terreno.
La montagna ospita una serie di specie di animali diversi, compresi le piccole antilopi saltarupe e gli impertinenti cercopitechi verdi. L’avifauna anche è molto abbondante, si possono osservare gheppi,
corvi collobianco, aquile nere e poiane.
I dintorni della montagna abbondano di piantagioni di tè, un’industria che al momento è fiorente nella zona.

Dal 2020 stiamo lavorando con un Lodge locale per dare vita alla nostra seconda accademia, dove speriamo di poter dare vita al nostro secondo progetto nel sud del Malawi.
L’allenatore Geoffrey è già stato selezionato,
e i giovani ragazzi si stanno allenando per le future selezioni che li renderanno
parte delle prossime borse di studio.
E’ un onore per noi essere sentirci parte di questa comunità e vedere i continui risultati che i nostri bambini stanno portando avanti.

Speriamo di aggiornarvi presto.
RUN WITH US, WE NEVER STOP

 
 

Cosa significa “Mulungu dalitsani Malawi”? 
“Oh God Bless Our Land of Malawi”, ed è il titolo dell’inno nazionale (per ascoltarlo usa il link in bio!!), inno alla prosperità e bellezza del paese, alla generosità del suo popolo e al desiderio di pace e libertà. Esistono due versioni: l’originale in Chicheŵa e la traduzione in inglese. 
I colori scelti per la bandiera non sono casuali: il nero rappresenta la popolazione Africana, il rosso il sangue dei martiri che hanno lottato per la libertà e il verde è stato scelto per la natura sempreverde del Malawi. Il sole nascente, infine, rappresenta l’alba della libertà e della speranza per l’Africa. Lo stemma del paese è un lascito del periodo del colonialismo inglese (ci ricorda la tradizione araldica europea), è basato infatti sul simbolo del Nyasaland, un protettorato britannico, diventato poi quello che noi ora conosciamo come stato indipendente del Malawi solamente nel 1964.
Come scritto anche settimana scorsa, Malawi significa “Acque fiammeggianti”, si riferisce al tramonto del sole nel lago, ed è proprio un sole nascente, simbolo di libertà e rinascita, quello rappresentato anche nello stemma, oltre che sulla bandiera. Le onde simboleggiano il lago Malawi e la roccia che sorregge scudo e felini è il monte Mulanje, la montagna più alta del paese. “Unity and Freedom”, riportato nel drappello, è il motto nazionale. Questo stemma, inoltre, è rappresentato anche sulle monete!
6 luglio 1964: il Malawi diventa stato indipendente del Commonwealth, è festa nazionale! 
Le strade del paese vengono decorate a festa e nello stadio di Lilongwe, che abbiamo imparato essere la capitale, il Presidente tiene un discorso al popolo e successivamente si può assistere alla parata dei militari. 

Link: https://www.youtube.com/watch?v=cNIFCxlMfYc



I SIMBOLI

Cosa significa “Mulungu dalitsani Malawi”? 
“Oh God Bless Our Land of Malawi”, ed è il titolo dell’inno nazionale (per ascoltarlo usa il link in bio!!), inno alla prosperità e bellezza del paese, alla generosità del suo popolo e al desiderio di pace e libertà. Esistono due versioni: l’originale in Chicheŵa e la traduzione in inglese. 
I colori scelti per la bandiera non sono casuali: il nero rappresenta la popolazione Africana, il rosso il sangue dei martiri che hanno lottato per la libertà e il verde è stato scelto per la natura sempreverde del Malawi. Il sole nascente, infine, rappresenta l’alba della libertà e della speranza per l’Africa. Lo stemma del paese è un lascito del periodo del colonialismo inglese (ci ricorda la tradizione araldica europea), è basato infatti sul simbolo del Nyasaland, un protettorato britannico, diventato poi quello che noi ora conosciamo come stato indipendente del Malawi solamente nel 1964.
Come scritto anche settimana scorsa, Malawi significa “Acque fiammeggianti”, si riferisce al tramonto del sole nel lago, ed è proprio un sole nascente, simbolo di libertà e rinascita, quello rappresentato anche nello stemma, oltre che sulla bandiera. Le onde simboleggiano il lago Malawi e la roccia che sorregge scudo e felini è il monte Mulanje, la montagna più alta del paese. “Unity and Freedom”, riportato nel drappello, è il motto nazionale. Questo stemma, inoltre, è rappresentato anche sulle monete!
6 luglio 1964: il Malawi diventa stato indipendente del Commonwealth, è festa nazionale! 
Le strade del paese vengono decorate a festa e nello stadio di Lilongwe, che abbiamo imparato essere la capitale, il Presidente tiene un discorso al popolo e successivamente si può assistere alla parata dei militari. 

Link: https://www.youtube.com/watch?v=cNIFCxlMfYc



Chi è Linda Khumbanyiwa? 
E’ la fondatrice del contemporaneo brand di vestiti da donna Lynne Kayenne Studio. La giovani stilista sta portando la ricca tradizione della cultura malawiana nell’era moderna, esportando i suoi capi in tutto il mondo. I colori della sua collezione si ispirano a quelli della terra vista dallo spazio, con forti blu e ricche tonalità di giallo e lo stile riprende quello dell’elegante sartoria internazionale. Ma Linda non è solo un’imprenditrice, parte del ricavato dalle sue collezioni viene investito nelle comunità locali per supportare le giovani donne e incentivarle ad esprimere le loro potenzialità. 

Ha studiato e vissuto in Costa d’Avorio,
dove è rimasta affascinata dallo stile delle ragazze, da come usano truccarsi e acconciarsi i capelli, e in Tunisia, dove afferma di essere stata maggiormente ispirata dall’influenza mediterranea. 
 
Durante i suoi studi in inghilterra, invece, ha avuto l’occasione di collaborare con uno stilista italiano e di posare come modella, realizzando uno dei suoi più grandi sogni: questa soddisfazione l’ha spinta a scrivere un libro “D.R.E.A.M.C.H.A.S.E.R: 8 Ways to Make it Happen”, raccontando storie di grandi donne che non si sono arrese e hanno combattuto per realizzare i propri sogni. Ha poi aperto un blog tutto suo, per dare voce alle persone di colore, alle quali, secondo lei, le riviste di moda e gli show televisivi non rendevano abbastanza giustizia.

DESIGNER LINDA KHUMBANYIWA

Chi è Linda Khumbanyiwa? 
E’ la fondatrice del contemporaneo brand di vestiti da donna Lynne Kayenne Studio. La giovani stilista sta portando la ricca tradizione della cultura malawiana nell’era moderna, esportando i suoi capi in tutto il mondo. I colori della sua collezione si ispirano a quelli della terra vista dallo spazio, con forti blu e ricche tonalità di giallo e lo stile riprende quello dell’elegante sartoria internazionale. Ma Linda non è solo un’imprenditrice, parte del ricavato dalle sue collezioni viene investito nelle comunità locali per supportare le giovani donne e incentivarle ad esprimere le loro potenzialità. 

Ha studiato e vissuto in Costa d’Avorio,
dove è rimasta affascinata dallo stile delle ragazze, da come usano truccarsi e acconciarsi i capelli, e in Tunisia, dove afferma di essere stata maggiormente ispirata dall’influenza mediterranea. 
 
Durante i suoi studi in inghilterra, invece, ha avuto l’occasione di collaborare con uno stilista italiano e di posare come modella, realizzando uno dei suoi più grandi sogni: questa soddisfazione l’ha spinta a scrivere un libro “D.R.E.A.M.C.H.A.S.E.R: 8 Ways to Make it Happen”, raccontando storie di grandi donne che non si sono arrese e hanno combattuto per realizzare i propri sogni. Ha poi aperto un blog tutto suo, per dare voce alle persone di colore, alle quali, secondo lei, le riviste di moda e gli show televisivi non rendevano abbastanza giustizia.